Facciamo il punto su: Loki la prima stagione

Loki, la prima stagione della terza serie originale prodotta dai Marvel Studios, è in procinto di essere rilasciata su Disney+. Si tratta anche del terzo titolo della Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe, dopo le serie WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier, fase che dovrebbe portare, appropriatamente, al nuovo film dei Fantastic Four. A differenza delle due serie che l’hanno preceduta, Loki è stata pensata per potersi sviluppare in più stagioni.

La serie avrà come protagonista il dio dell’inganno asgardiano, ma non esattamente quello che abbiamo conosciuto nei film del Marvel Cinematic Universe finora, bensì la versione apparsa nel passato in Avengers: Endgame, che scappando con il Tesseract ha dato vita ad una linea temporale alternativa. Ma andiamo con ordine,

Loki, la prima stagione: l’annuncio e la scelta del cast

La produzione di una miniserie dedicata a Loki è stata annunciata contestualmente alle altre serie prodotte dai Marvel Studios per Disney+, ovvero WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier, tra il settembre e il novembre 2018.

Ovviamente il primo attore ad essere stato annunciato ufficialmente è stato Tom Hiddleston, interprete di Loki a partire da Thor del 2011 e che ha vestito i panni del personaggio in innumerevoli occasioni nel decennio successivo, per la precisione The Avengers (2012), Thor: The Dark World (2013), Thor: Ragnarok (2017), Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019).

Successivamente sono stati annunciati i nomi degli altri attori protagonisti, Owen Wilson e Gugu Mbatha-Raw, che interpretano rispettivamente Mobius M. Mobius e Ravonna Renslayer, oltre a Sophia Di Martino nei panni di un personaggio non ancora noto, ma che in molti pensano possa trattarsi della versione femminile di Loki (che, ricordiamolo, nella mitologia non cambia solo forma a piacere ma anche sesso e specie animale).

Nell’agosto 2019 è stata poi ufficializzata la durata della serie, ovvero sei episodi per un totale di circa sei ore, tutti affidati alla regista Kate Herron.

Nel novembre 2020, circa un mese prima della fine delle riprese della prima stagione, è stata diffusa la notizia che una seconda stagione fosse in fase di sviluppo.

Trailer e immagini promozionali

Una prima clip relativa allo show è stata diffusa durante il Disney Investor Day, il 10 dicembre 2020, quando Kevin Feige ha annunciato tutti i progetti dei Marvel Studios per Disney+ e per le sale cinematografiche. Nella clip si riprende la scena della fuga di Loki da Avengers: Endgame. per poi introdurre il personaggio di Mobius M. Mobius e la TVA prima di una rapida carrellata sulle varie situazioni che Loki si ritroverà ad affrontare.

Il primo trailer ufficiale della serie è stato diffuso il 5 aprile 2021, e ci viene offerto uno sguardo un po’ più approfondito sulla Time Variance Authority (tradotta nei fumetti italiani come Commissione per la Varianza Temporale) di cui fa parte Mobius M. Mobius, citando per la prima volta i Guardiani del Tempo, i Timekeepers le cui statue sovrastano le strutture della TVA.

La grottesca burocrazia che nei fumetti prendeva in giro gli uffici della Marvel viene riproposta anche nella serie, e viene esplicitata la missione di Loki: correggere le deviazioni causate alla linea temporale dal suo furto del Tesseract. Il trailer riporta come data di uscita l’11 giugno, così come il primo poster ufficiale.

Il primo poster di Loki, la prima stagione

Il 5 maggio 2021 è stato annunciato il cambio del giorno di diffusione, anticipando al 9 giugno il primo episodio e fissando così al mercoledì il giorno di trasmissione dei nuovi episodi, a differenza degli altri contenuti di Disney+ normalmente rilasciati il venerdì.

La nuova data di uscita viene quindi riportata sui nuovi poster, dedicati a Loki e agli altri personaggi del cast regolare della prima stagione.

  • Il poster di Loki Prima Stagione definitivo
    Il poster di Loki Prima Stagione definitivo

Intanto viene anche registrato il dominio roxxcart.com, dall’insegna che si nota nei trailer, ma al momento si tratta semplicemente di una pagina statica con il logo. Probabilmente in futuro sarà lanciata una campagna simile a quella di Explore Madripoor.

I personaggi della prima stagione di Loki

Loki, ma dal passato

Il Loki che incontreremo nella prima stagione non è il personaggio che abbiamo seguito negli ultimi anni. Si tratta infatti della versione proveniente dal passato, dalla linea temporale in cui gli Avengers sono tornati indietro nel tempo per recuperare le Gemme dell’Infinito e annullare gli effetti dello snap di Thanos, come visto in Avengers: Endgame.

Non abbiamo quindi a che fare con il personaggio che a partire da Thor: The Dark World ha intrapreso un certo percorso di redenzione che l’ha visto quindi combattere fianco a fianco con Thor in Thor: Ragnarok ed essere quindi ucciso per mano di Thanos in Avengers: Infinity War.

Il Loki protagonista della serie è ancora quello alleato di Thanos, dopo il tradimento ai danni di Odino visto in Thor e il tentativo di furto del Tesseract che ha portato alla formazione degli Avengers e alla sua sconfitta per mano degli eroi, come visto in The Avengers. Ma come si vede dai trailer, la sua fuga ha causato una frattura nella linea temporale, per cui lo vedremo muoversi nei contesti più disparati, anche nei panni di candidato alle elezioni e del celebre rapinatore aereo D.B. Cooper.

La TVA: Mobius M. Mobius

Il fulcro della vicenda di Loki, per quanto riguarda la prima stagione, è rappresentato dalla TVA, Time Variance Authority. Si tratta di una delle creazioni più curiose e metafumettistiche della Marvel degli anni ’80: una colossale organizzazione che opera in un “limbo temporale” e si occupa di mantenere l’ordine e la coerenza delle linee temporali e delle realtà alternative, vigilando su viaggiatori temporali e simili.

I suoi agenti nascono come una sorta di parodia di Judge Dredd, il personaggio dei fumetti creato dagli inglesi Patt Mills e John Wagner e dallo spagnolo Carlos Ezquerra sulle pagine di 2000 AD, e protagonista al cinema di due film. Non a caso nei fumetti gli agenti della TVA hanno nomi come Justice Love, Justice Peace e anche, in una citazione diretta, Justice Mills.

I suoi funzionari, con nomi che rimandano all’idea di infinito come Mr. Mobius, Mr. Orobourus, Mr. Paradox o Mr. Tesseract, hanno tutti le fattezze di Mark Gruenwald, il compianto editor e sceneggiatore della Marvel che ha ideato i Marvel Handbook, le “enciclopedie” dei personaggi Marvel, e che ha dedicato buona parte della sua carriera a catalogare, ordinare e razionalizzare la continuity Marvel.

Tragicamente scomparso nel 1996 a soli 43 anni, Gruenwald è ricordato per la sua enorme passione per i fumetti Marvel, al punto che le sue ceneri sono state miscelate all’inchiostro con cui è stato stampato il volume che ristampava la sua miniserie dello Squadrone Supremo, uno dei suoi lavori più famosi che anticipò in qualche maniera molti dei temi di Watchmen.

Ravonna Renslayer: come può essere importante in futuro

Nella serie, nel ruolo di giudice della TVA, troviamo il personaggio di Ravonna Renslayer. Questo personaggio nei fumetti ha un’origine diversa: si tratta dell’amore perduto di Kang il Conquistatore, il nemico degli Avengers e viaggiatore del tempo che sarà introdotto in Ant-Man and the Wasp: Quantumania (ma non è detto che possa comparire anche prima), interpretato da Jonathan Majors. La sua storia è molto complessa, come spesso succede con i viaggiatori temporali, ed è arrivata ad essere l’amante di Kang così come la sua acerrima nemica, con l’identità di Terminatrix.

Copertina di Avengers: The Terminatrix Objective 1 del 1993, di Mike Gustovich, in cui Ravonna tornava in scena nei panni di Terminatrix. Il personaggio apparirà anche in Loki la prima stagione
Copertina di Avengers: The Terminatrix Objective 1 del 1993, di Mike Gustovich, in cui Ravonna tornava in scena nei panni di Terminatrix

Nei fumetti, Kang è spesso entrato in conflitto con altre entità che operano lungo il continuum spazio temporale, come il suo alter-ego futuro Immortus oppure i Timekeepers, i Guardiani del Tempo che, sopravvissuti alla fine della Storia, hanno creato la TVA per sorvegliare le varie linee temporali. Si tratta dei tre personaggi dalle fattezze aliene che sono raffigurati dalle statue negli uffici della TVA che vediamo nei trailer.

A cosa porterà la prima stagione di Loki?

Oltre agli ovvi collegamenti con Ant-Man and the Wasp: Quantumania, questa prima stagione di Loki può essere fondamentale per tutto il futuro del Marvel Cinematic Universe. Il personaggio di Kang è infatti considerato il nemico principale degli Avengers nei fumetti: Thanos, prima dei film, era un personaggio più legato a personaggi cosmici come Adam Warlock e Silver Surfer, mentre Loki, per quanto causa della nascita degli Avengers, era visto principalmente come nemesi del solo Thor.

Probabile che Kang sia quindi una delle prossime grandi minacce “trasversali” che dovranno affrontare gli eroi Marvel su schermo. Nelle sue varie peripezie temporali, poi, Kang ha rivelato molte connessioni con Dr. Doom e Nathaniel Richards, il padre di Mr. Fantastic dei Fantastic Four, il film che rappresenterà il culmine della Fase Quattro del MCU.

Inoltre Kevin Feige ha affermato, ancora a novembre 2019, che la serie si sarebbe ricollegata a Dr. Strange and the Multiverse of Madness, serie che vedrà anche la ricomparsa di Wanda Maximoff dopo WandaVision e che sarà un altro tassello fondamentale del futuro del MCU.

Loki (2021) Action, Adventure, Fantasy, Sci-Fi | June 9, 2021 (Italy)
Stars: Tom Hiddleston, Owen Wilson, Sophia Di MartinoSummary: A new Marvel chapter with Loki at its center.

Photos


See all photos >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *