Explore Madripoor, il sito ricco di easter egg

Sul sito ufficiale della Marvel è apparso un banner pubblicitario che reindirizza al sito Explore Madripoor. Il sito promuove la storica location delle storie a fumetti, che è stata recentemente introdotta nel Marvel Cinematic Universe nel terzo episodio di The Falcon and the Winter Soldier.

All’interno del sito è possibile navigare tra varie sezioni che presentano i differenti ambienti di Madripoor visti nella serie tv, e all’interno dei quali è possibile compiere alcune azioni che sloccano degli easter egg.

Explore Madripoor: le sezioni del sito e gli easter egg

Il sito si divide in tre sezioni principali: Hightown, con i suoi nightclub, Buccaneer Bay, il porto dove vengono imbarcati i vari container, e Lowtown, dove troviamo i locali più malfamati della città, in primis il Brass Monkey Saloon. Partiamo proprio da qui nell’esplorazione del sito.

Lowtown: il Brass Monkey Saloon

Nella sezione dedicata a Lowtown possiamo già trovare il primo easter egg: cliccando sulla scritta Wanted sullo sfondo ci appare l’annuncio della taglia sulla testa di Karli Morgenthau, la leader dei Flag-Smashers.

Entrando nella pagina dedicata al Brass Monkey Saloon, troviamo altri easter egg simili: gli annunci sulle taglie su Sam Wilson, affissa ad una parete, e Bucky Barnes, visualizzata sullo smartphone di uno degli avventori.

Cliccando sul cartello Smiling Tiger Special, possiamo consultare il menù del locale, con i vari drink e appetizer proposti, decisamente per stomaci forti. Ma l’elemento più importante è Sharon Carter, che vediamo incappucciata in mezzo alla folla. Cliccandoci sopra appare l’invito per un’asta di opere d’arte ad Hightown, dicendo di chiedere di Sharon Carter all’ingresso.

Il menù del Brass Monkey Saloon come appare sul sito Explore Madripoor

Hightown: l’asta di opere d’arte

Passando quindi alla sezione di Hightown, possiamo accedere nell’asta online de La Première utilizzando il codice sharoncarter. Una volta dentro, possiamo sfogliare il catalogo delle opere d’arte all’asta, tra cui anche il poster di The Falcon and the Winter Soldier.

L’unica opera la cui asta è ancora aperta è il fantomatico ritratto di tale Victor von Goff, risalente al 1889. Una volta piazzata la nostra offerta, pari a 88 bitcoin, ci viene comunicato che la spedizione sarà gestita da Power Broker presso Buccaneer Bay.

Buccaneer Bay, l’area di smistamento dei container

Passando quindi all’area di Buccaneer Bay possiamo prenotare una crociera nella baia nella sezione Book A Charter. In realtà un avviso ci informa che a seguito di recenti avvenimenti, le crociere sono sospese. Evidentemente ci si riferisce allo scontro tra gli uomini di Power Broker e i protagonisti di The Falcon and the Winter Soldier.

Cliccando sui loghi di Power Broker e dei Flag-Smashers serigrafati in rosso sui container, possiamo accedere a due set di sfondi per cellulare o pc a tema.

Utilizzando il codice powerbroker possiamo poi entrare nell’interfaccia che ci informa sui contenuti e sullo status dei vari container. Per ricevere le informazioni bisogna inserire un codice di 4 cifre. Finora abbiamo individuato due codici che permettono di visualizzare contenuti interessanti.

Il video di sorveglianza che riprende gli eventi del terzo episodio di The Falcon and the Winter Soldier

Il primo è 1273, che riporta ad un Incidene Report che contiene anche l’annuncio della taglia sulla testa di Sharon Carter. Il secondo è 4261, che restituisce il resoconto degli eventi visti nella serie, con un video di sorveglianza degli scontri che hanno visto protagonisti Sharon Carter e compagni. Inoltre, cliccando su una foto delle esplosioni, si apre un altro set di sfondi, con le serigrafie dei volti di Sam, Bucky e Zemo.

Gli easter egg cancellati da Explore Madripoor

Nelle prime ore in cui era stato messo online il sito erano comparsi numerose altre informazioni legate ad altri codici di container. Per la precisione, erano comparsi termini che legavano le spedizioni a Shang-Chi, il protagonista del film Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, in uscita il 2 settembre, ma soprattutto a Krakoa.

Quest’ultima è l’isola vivente che rappresenta la nazione mutante, al centro delle vicende fumettistiche degli X-Men degli ultimi due anni. Oltre ad essere presente come destinazione delle spedizioni, il nome di alcune navi rimandava a personaggi noti nel mondo degli X-Men, come Mystique e Daken, il figlio di Wolverine.

Questi easter egg sono stati però rimossi nelle prime ore successive alla messa online del sito. Se si trattava semplicemente di elementi inseriti dai programmatori per divertimento e poi rimossi in ritardo oppure se effettivi elementi rilasciati troppo presto non è dato saperlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *