L’ultimo episodio di WandaVision

Con l’ultimo episodio di WandaVision, intitolato lapalissianamente Finale Della Serie (The Series Finale) si è concluso il primo prodotto dei Marvel Studios diffuso su Disney+ ma anche quello che con il rinvio di Black Widow è diventato il primo atto della nuova Fase 4 del Marvel Cinematic Universe.

La puntata abbandona definitivamente gli omaggi al mondo delle sit-com e abbraccia una struttura ed uno stile più simile a quello “classico” dei film Marvel. La vicenda ha una sua risoluzione ma, nel migliore stile Marvel, nel chiudere una trama si aprono mille suggestioni su quanto può succedere dopo, in seguiti più o meno diretti.

La battaglia di WestView nell’ultimo episodio di WandaVision

Tutti i nodi vengono al pettine in quest’ultimo episodio di WandaVision: Wanda si scontra con Agatha Harkness, mentre Visione, o meglio, la versione di Visione ricreata dal potere di Wanda, si scontra con il suo corpo inerte rianimato dallo S.W.O.R.D., mentre Billy e Tommy danno sfoggio dei loro poteri insieme a Monica Rambeau, che dimostra di potersi trasformare in una forma energetica come nei fumetti, occupandosi dei vari soldati dello S.W.O.R.D..

Tutta la famiglia in azione nell'ultimo episodio di WandaVision
Tutta la famiglia in azione nell’ultimo episodio di WandaVision

C’è spazio anche per Darcy Lewis, che blocca la fuga del direttore Hayward, colpevole di aver ricostruito e riattivato il corpo di Visione. Con il confronto tra Agatha e Wanda a prendersi buona parte della scena, il piano di Hayward finisce un po’ in secondo piano. L’intenzione del direttore dello S.W.O.R.D. era quella di sfruttare la magia di Wanda per riattivare Visione, cosa proibita sia dalle volontà del sintezoide che dagli Accordi di Sokovia. Con l’eliminazione di Wanda e dell’anomalia di Westview, non sarebbero rimasti testimoni e il Visione rianimato e riprogrammato sarebbe stata un’arma completamente in suo controllo.

Nel combattere Agatha Harkness, Wanda, che adotta un look molto simile a quello che sfoggia attualmente nei fumetti, scopre il suo retaggio mistico e sconfigge la strega abbracciando le arti magiche. Una volta sconfitta, Agatha viene costretta da Wanda nella forma di Agnes, la vicina ficcanaso, e condannata a vivere in quell’illusione nella Westview tornata alla normalità.

Infine, Wanda deve dire uno struggente addio ai figli Billy e Tommy e a quel Visione che aveva ricreato con i suoi poteri. Tutti e tre infatti smettono di esistere con la fine della distorsione attorno a Westview, lasciando Wanda nuovamente sola con il suo dolore e la sua perdita.

Visione smette di esistere insieme a tutta la distorsione della realtà di Westview nel ultimo episodio di WandaVision
Visione smette di esistere insieme a tutta la distorsione della realtà di Westview

Ralph Bohner, il finto Pietro

Tra i fan la rivelazione che il finto Pietro fosse semplicemente il proprietario della casa vicina stregato e controllato da Wanda ha causato un po’ di delusione. La scelta di Evan Peters aveva portato a credere che si trattasse del personaggio proveniente dall’universo narrativo dei film degli X-Men.

In realtà si tratta di un “signor nessuno”, tale Ralph Bohner, appassionato di videogiochi e fan di Steven Seagle. A differenza del resto di Westview, sotto il controllo di Wanda, la collana che portava al collo lo rendeva succube della volontà di Agatha. Presumibilmente la magia della strega era anche la fonte della sua supervelocità.

Anche se, volendo, possiamo ancora mantenere accesa la speranza che si trattasse del Peter Maximoff proveniente dall’universo degli X-Men. Quando Monica gli chiede se Ralph Bohner sia effettivamente il suo nome, risponde con un’espressione di insofferenza. Sappiamo che Jimmy Woo aveva una persona a Westview sottoposta ad un programma di protezione, che implicherebbe una finta identità. In Spider-Man: Far From Home abbiamo anche visto come l’eventualità di avere visitatori da altri universi non viene vista come qualcosa di particolarmente sconvolgente dallo S.H.I.E.L.D..

Il Darkhold

Dopo che si era visto brevemente nello scorso episodio, torna prepotentemente in scena il Darkhold. Definito da Agatha Harkness il “libro dei dannati“, presenta a suo dire un intero capitolo dedicato a Scarlet Witch. Wanda Maximoff sarebbe una sorta di strega naturalmente dotata di abilità magiche, un condotto vivente con la magia del caos. Sarebbe addirittura più potente dello stesso Mago Supremo, ovvero del Dottor Strange.

Le pagine del Darkhold dedicate a Scarlet Witch come si vede nell ultimo episodio di WandaVision
Le pagine del Darkhold dedicate a Scarlet Witch

Nei fumetti il Darkhold è un libro in cui Morgan Le Fay ha raccolto tutte gli incantesimi e gli scritti in cui il dio del caos Chton ha impresso la sua essenza, apparso per la prima volta nelle storie di Werewolf by Night in Marvel Spotlight 4.

Il Darkhold è già apparso all’interno del Marvel Cinematic Universe più volte, anche se in una forma leggermente diversa. Originario della dimensione oscura di Dormammu e composto di materia oscura, è noto per contenere una sorta di conoscenza infinita.

Agents of S.H.I.E.L.D.

Nel corso degli anni in molti hanno cercato di entrare in possesso del Darkhold: membri dell’Hydra come Teschio Rosso e Daniel Whitehall, ma anche lo stesso Nick Fury. Il libro compare per la prima volta nella quarta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D., a Los Angeles, in possesso di Lucy e Joseph Bauer. I due, a capo dei Momenutm Labs, grazie alle conoscenze apprese dal Darkhold, sviluppano un generatore di particelle quantiche insieme all’ingegnere Eli Morrow.

Il Darkhold in possesso dello S.H.I.E.L.D. nella quarta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.
Il Darkhold in possesso dello S.H.I.E.L.D. nella quarta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.

Spinto dalla brama di possedere il Darkhold, Eli Morrow uccide tutti gli altri membri dei Momentum Labs, ma in seguito, nel 2017, viene fermato dagli agenti dello S.H.I.E.L.D., supportati da Ghost Rider. In possesso dello S.H.I.E.D., il Darkhold viene analizzato da Holden Radcliffe e dall’androide LMD Aida. L’influenza maligna del Darkhold corrompe anche Aida, che sfrutta il Darkhold per creare una sorta di realtà virtuale in cui imprigionare vari agenti dello S.H.I.E.L.D..

Runaways

Una volta sconfitta Aida, il Darkhold è stato portato all’Inferno da Ghost Rider, ma ricompare nel 2018 in possesso di Morgan Le Fay, strega che intende utilizzare il suo potere per fondere la realtà con la Dimensione Oscura. Grazie agli sforzi dei Runaways, il piano di Morgana viene sventato e la strega imprigionata nella Dimensione oscura.

Morgan Le Fay in possesso del Darkhold nella terza stagione di Runaways
Morgan Le Fay in possesso del Darkhold nella terza stagione di Runaways

Il Darkhold si è visto l’ultima volta sempre in possesso di Morgan, anche se alcune sue pagine sono state copiate da Robert Minoru e utilizzate dalla moglie Tina e dalla figlia Nico per bandire Morgan Le Fay nella Dimensione Oscura. L’originale non si è più visto fino a quando non è ricomparso nel seminterrato di Agatha Harkness a Westview.

Oltre l’ultimo episodio di WandaVision

Come sempre, nel caso dei Marvel Studios la fine non è mai la fine. Oltre agli elementi della trama lasciati volontariamente aperti, come il nuovo Visione che ha ripreso coscienza ed è indipendente, in questo ultimo episodio di WandaVision ci sono due scene collocate durante e dopo i titoli di coda che servono come prologo a prossime storie Marvel.

La Skrull che contatta Monica Rambeau invitandola ad unirsi ad una missione nello spazio nell ultimo episodio di WandaVision
La Skrull che contatta Monica Rambeau invitandola ad unirsi ad una missione nello spazio

Innanzitutto vediamo Monica Rambeau avvicinata da un’agente dell’FBI che si rivela essere uno Skrull. L’alieno la contatta un vecchio amico di sua madre, e le dice che la vorrebbe per una missione nello spazio. Chi è quest’amico? Può trattarsi di Carol Danvers, anche se in realtà Carol non è mai tornata sulla Terra prima dello Snap di Thanos per cui non dovrebbe mai aver incontrato Monica prima. Più probabile che si tratti di Nick Fury, che abbiamo visto in una stazione spaziale con personale skrull alla fine di Spider-Man: Far From Home. Di sicuro comunque rivedremo Monica in Captain Marvel 2, in uscita l’11 novembre 2022. Ma attenzione anche alla serie di Ms. Marvel, in arrivo su Disney+ verso fine anno.

La forma astrale di Wanda studia il Darkhold nell ultimo episodio di WandaVision
La forma astrale di Wanda studia il Darkhold

La seconda scena mostra come Wanda, ritiratasi a vivere da eremita tra le montagne del nord, abbia sviluppato la capacità di creare una forma astrale, che sfrutta per studiare il Darkhold. Mentre sente le voci di Billy e Tommy che chiedono aiuto, si inizia a sentire il tema musicale di Dr. Strange, composto da Michael Giacchino. Wanda sarà presente in Doctor Strange e il Multiverso della Follia, che uscirà il 25 marzo 2022, e probabilmente l’utilizzo del Darkhold per cercare di salvare o ricreare i suoi figli mai esistiti in realtà avrà delle conseguenze sullo stesso tessuto della realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *