Il quarto episodio di Wandavision

Il quarto episodio di Wandavision, dal titolo Interrompiamo Questo Programma (We Interrupt This Program) spezza decisamente quella che sembrava essere diventata una formula assodata con i primi tre episodi, e offre molte risposte alle domande sorte all’inizio della serie, ma allo stesso tempo pone le basi per i successivi sviluppi della trama, facendo sorgere nuovi dubbi e introducendo nuovi attori sulla scena.

Il quarto episodio di Wandavision: fuori da Westview

Il Blip

Il quarto episodio di Wandavision si apre tornando indietro nel tempo del Marvel Universe, per quanto si tratti del 17 ottobre 2023: è infatti il giorno del cosiddetto Blip, in cui gli Avengers hanno completato le loro missioni nel flusso temporale per recuperare le Gemme dell’Infinito. Ricostituito il Guanto dell’Infinito, Hulk schiocca le dita, annullando l’effetto dello Schiocco di Thanos del 2018, che aveva cancellato dall’esistenza metà della popolazione dell’universo. (Avengers: Endgame)

Vediamo come, tra le persone ritornate dall’oblio, c’è anche Monica Rambeau, la quale, tornata all’esistenza in un ospedale, scopre che la madre Maria è morta tre anni prima, due anni dopo la sua scomparsa. Maria e Monica sono due personaggi che avevamo incontrato in Captain Marvel, film ambientato nel 1995.

Monica Rambeau torna in vita durante il Blip nel quarto episodio di Wandavision
Monica Rambeau torna in vita durante il Blip

Scopriamo che Maria Rambeau è stata la fondatrice e direttrice dello S.W.O.R.D., ovvero Sentient Weapon Observation and Response Division, agenzia di intelligence che negli anni tra lo Schiocco e il Blip è passata dall’occuparsi di esplorazione spaziale allo sviluppo di droni di controllo, intelligenze artificiali e nanotecnologie. Dopo la morte di Maria Rambeau, il titolo di direttore è passato a Tyler Hayward.

La targa di Monica "Photon" Rambeau quarto episodio di Wandavision
La targa dedicata a Maria Rambeau, con i suo vecchio nickname Photon (nei fumetti una delle molte identità supereroiche adottate da Monica)

Monica Rambeau, prima dello Schiocco, ha seguito le orme della madre e di Carol Danvers, diventando capitano dell’aeronautica e unendosi allo S.W.O.R.D. nell’ambito del loro progetto spaziale. Dopo il Blip, però, agli agenti ritornati ritornati è interdetto il volo spaziale, per cui Monica viene assegnata ad un caso di sparizione nel New Jersey, a Westview.

Tra l’altro, le indicazioni temporali che abbiamo (Monica torna a lavorare allo S.W.O.R.D. tre settimane dopo il Blip) collocano tutta la vicenda di Wandavision prima di Spider-Man: Far From Home (dove vediamo Nick Fury in una base S.W.O.R.D. nello spazio), che si svolge otto mesi dopo il Blip, a giugno del 2024. Gli eventi di questo quarto episodio di Wandavision dovrebbero svolgersi invece all’incirca a metà novembre del 2023.

Jimmy Woo e Darcy Lewis

Quando Monica arriva a Westview, troviamo un’altra faccia nota del Marvel Cinematic Universe: Jimmy Woo, l’agente dell’F.B.I. ed ex agente dello S.H.I.E.L.D. che in Ant-Man & The Wasp era incaricato della sorveglianza di Scott Lang. Quando si presenta a Monica, mostra il suo documento con il trucco di carte che stava imparando nel film del 2018. Woo indaga su quella che sembrava la sparizione di un testimone, ma che si scopre essere la scomparsa dell’intera popolazione di Westview. E non solo: l’esistenza stessa della cittadina sembra essere scomparsa dai ricordi delle persone.

Dopo che un drone da ricognizione scompare appena varcati i confini della città, anche Monica viene risucciata all’interno di quello che sembra un campo di forza e svanisce, lasciando il solo Woo all’esterno.

In breve tempo F.B.I., S.W.O.R.D. e varie altre agenzie approntano un campo per studiare l’anomalia, e tra gli esperti chiamati a fornire consulenza troviamo un’altra vecchia conoscenza: Darcy Lewis. Apparsa per la prima volta in Thor come studentessa di scienze politiche finita a fare la stagista di Jane Foster, l’avevamo ritrovata in Thor: The Dark World, stavolta studentessa di astrofisica che aiutava Jane nelle sue ricerche, con un suo stagista al seguito. Adesso sembra aver fatto carriera, dal momento che è dottoressa in astrofisica e consulente del governo.

Darcy Lewis e Jimmy Woo nel quarto episodio di Wandavision
Darcy Lewis e Jimmy Woo assistono agli eventi di Westview trasmessi in forma di sit-com

È proprio Darcy a scoprire che gli eventi all’interno di Westview vengono trasmessi all’esterno sotto forma di sit-com (era lei la figura che prendeva appunti alla fine del primo episodio), anche se i momenti in cui Wanda sembra influenzare la realtà vengono “censurati”, ed è sempre lei a ideare il meccanismo con cui Jimmy Woo tenta di comunicare con Wanda alla fine del secondo episodio.

Tra l’altro scopriamo l’identità dell”‘apicoltore” apparso alla fine del secondo episodio: si trattava dell’agente Franklin dello S.W.O.R.D., inviato attraverso le fognature all’interno di Westview, ma la cui tuta protettiva viene modificata dalla distorsione della realtà che circonda la cittadina, così come i droni vengono trasformati in elicotteri giocattolo.

Seguendo gli eventi dei primi tre episodi attraverso la televisione, Darcy e Jimmy assistono alla scomparsa di Geraldine, la quale, una volta scaraventata fuori, comunica che la responsabile della distorsione della realtà è proprio Wanda.

Quarto episodio di Wandavision: dentro Westview

Perché la realtà distorta?

Perché Wanda avrebbe dovuto provocare la distorsione che circonda Westview? Una risposta a questa domanda la possiamo dare ripercorrendo i vari traumi che la giovane Avenger ha affrontato, come visto anche con la sua controparte fumettistica.

Su Disney+ è disponibile anche Marvel Studios: Legends, dei piccoli riassunti delle vicende dei personaggi chiave. La prima clip è dedicata proprio a Wanda Maximoff

Wanda e suo fratello gemello Pietro sono rimasti orfani in seguito ad un bombardamento, e non solo: sono rimasti intrappolati sotto le macerie della loro casa con una bomba inesplosa, costruita dalle Stark Industries.

Dopo quest’esperienza traumatica, sono stati reclutati dall’Hydra e sottoposti ad esperimenti con la Gemma della Mente che hanno portato alla mente i loro poteri. Non sappiamo di preciso in cosa consistevano questi esperimenti, ma dal momento che i gemelli Maximoff risultano gli unici sopravvissuti, non dovevano essere niente di piacevole.

Manipolati dall’Hydra per combattere contro gli Avengers, anche per la voglia di vendetta verso Tony Stark, vengono poi reclutati da Ultron, l’intelligenza artificiale creata da Tony Stark che nel suo piano per distruggere gli Avengers provoca la devastazione della patria dei due gemelli, la Sokovia. Ribellatisi all’androide genocida, i due gemelli si uniscono agli Avengers ma nella battaglia finale Pietro viene ucciso dai droni di Ultron.

Superato il trauma, Wanda entra in pianta stabile negli Avengers, ma un suo errore di valutazione provoca poi l’incidente che causa la morte dello staff dell’ambasciata wakandiana a Lagos. Si tratta dell’episodio che dà il via agli avvenimenti che porteranno alla spaccatura degli Avengers e al suo allontanamento da Visione, verso cui stava iniziando a sviluppare dei sentimenti.

Una volta riunitasi con Visione, il sintezoide diventa obiettivo di Thanos, per via della Gemma della Mente incastonata nella sua mente. Per tentare di fermare il titano, Wanda è costretta a distruggere la Gemma, uccidendo così Visione. Ma se questo trauma non bastasse, è costretta a vedere Thanos “riavvolgere” il tempo e uccidere Visione una seconda volta, prima di ottenere il Guanto dell’Infinito ed eliminare la metà degli esseri viventi dall’esistenza, tra cui la stessa Wanda.

Tornata in vita con il Blip, affronta un Thanos che però proviene da un punto della linea temporale precedente, e nemmeno la riconosce. In un mondo in cui chiunque si vede riunito ai propri affetti, Wanda si ritrova a piangere ancora il suo amato, morto per ben due volte davanti ai suoi occhi e

Forse per questo, per scappare dalla lunga serie di tragedie che l’hanno vista protagonista, si è rifugiata in un mondo ideale e sicuro, costruito come le vecchie sit-com romantiche, con un Visione riportato in vita dai suoi poteri. Ma come abbiamo visto in questo quarto episodio di Wandavision, quando perde il controllo riprende l’aspetto cadaverico con la Gemma strappata dalla fronte.

Chi sono i vicini?

Le indagini di Jimmy Woo e Darcy Lewis ci rivelano le vere identità dei vicini di Wanda e Visione. Cosi come “Geraldine” si è rivelato un nome fittizio di Monica Rambeau, anche gli altri vicini possedevano delle identità diverse prima della distorsione.

Questo quarto episodio di Wandavision ci permette di conoscere i nomi di quasi tutti i vicini, tranne due: Agnes e Dottie, non a caso i due personaggi che sembrano avere una conoscenza maggiore della realtà che li circonda. Nel caso di Agnes, peraltro, il suo è l’unico profilo sulla lavagna della base S.W.O.R.D. a cui non hanno associato nessun documento di identità.

Il muro degli indizi dello SWORD con gli abitanti di Westview
Le schede dei vari abitanti di Westview compilate dallo S.W.O.R.D.: notare come su Agnes non sia riportato alcun documento

Per il resto, viene detto che i coniugi Hart in realtà sono Todd e Sharon Davis, mentre Norm, Beverly e Phil Jones sono rispettivamente Abilash Tandon, Isabel Matsueda e Harold Proctor. Si tratta di nomi che non fanno scattare nessun campanello d’allarme, anche conoscendo i fumetti.

La domanda che sorge è se si tratta di semplici abitanti di Westview intrappolati nella distorsione oppure se c’è un motivo per cui sono lì. E quanto sanno in realtà della distorsione? Il discorso tra Herb e Agnes nel terzo episodio fa pensare che non siano del tutto inconsapevoli.

Il trailer del quinto episodio di Wandavision

Dopo l’uscita del quarto episodio, è stato diffuso un piccolo promo della prossima puntata di Wandavision. Niente che non si sia già intravisto in precedenti trailer, ma la scena più interessante è rappresentata da Visione che sembra attraversare il confine di Westview.

Un’anticipazione del quinto episodio di Wandavision

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *