Demon Days, l’esordio Marvel di Peach Momoko

L’apprezzatissima autrice giapponese incontro matrimoniale crespano del grappa, già disegnatrice di varie copertine per la Casa delle Idee, è stata di recente inserita nel novero dei Marvel’s Stormbreakers, ovvero gli artisti su cui la casa editrice punta di più nei prossimi mesi. Adesso farà il suo esordio come autrice, con Demon Days.

La miniserie in 5 parti, di cui firmerà sia i testi che i disegni, uscirà a partire da marzo: il primo numero è stato annunciato come Demon Days: X-Men 1, ma i numeri successivi saranno dedicati ad altri personaggi. Dalle prime anticipazioni si vede che oltre ai mutanti, e Psylocke e Wolverine in particolare, anche Venom sarà uno dei personaggi coinvolti.

La storia vedrà molti personaggi Marvel reinventati secondo la sensibilità dell’autrice giapponese, in una storia yōkai, ovvero dai toni soprannaturali legati al folklore giapponese. La trama parte dall’arrivo di una guerriera armata di una lama psichica in un villaggio tormentato dai demoni, tra cui uno bianco e nero dall’enorma lingua rossa…

Di seguito una gallery con la copertina e alcune tavole realizzate da Peach Momoko.

Peach Momoko ha dichiarato di lavorare a questa storia da molto tempo, dopo che nel 2018 realizzò un’illustrazione di Scarlet Samurai per una serie di cards Marvel Flair. La prima bozza della storia risale infatti al dicembre 2018, e nell’agosto 2020 Momoko è stata contattata dall’editor in chief Marvel C.B. Cebulski per espandere Demon Days, che in quel momento non aveva ancora questo titolo ed che era stata pensata come una singola storia di 23 pagine nel marzo del 2019, nella forma di miniserie in formato prestige in 5 numeri.

In quello che l’autrice definisce scherzosamente come un “Momoko-verse”, i personaggi Marvel hanno mantenuto le loro caratteristiche principali e i loro poteri, ma non sono supereroi e sono stati ripensati per adattarsi alle atmosfere yōkai delle storie. Alcuni sono diventati samurai, altri sono oni e yōkai (demoni e fantasmi del folklore giapponese), alcuni ancora sono sciamani oppure yojimbo, ovvero “spade in vendita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.